News

25 febbraio 2022



Rinnovo contratto lavoro domestico

Un nuovo accordo per il rinnovo della parte economica del contratto collettivo nazionale di lavoro sulla disciplina del rapporto di lavoro domestico è stato siglato dalle parti sociali


Il 2 febbraio 2022, Fidaldo, Domina assieme alle OO.SS Filcams-CGIL, Fisascat-Cisl, Uiltucs e Federcolf hanno provveduto alla stesura del verbale di accordo per il Ccnl Lavoro Domestico.

Le Parti hanno infatti rivisto i minimi retributivi valevoli dal 1° gennaio 2022, a seguito della variazione dell’indice Istat pari al 3,6%,

Con decorrenza 1° gennaio 2022 pertanto, i nuovi minimi per i lavoratori conviventi risultano essere i seguenti:

 

LAVORATORI CONVIVENTI

› Livello A

› € 664,09;

› Livello AS

› € 784,85;

› Livello B

› € 845,22;

› Livello BS

› € 905,59;

› Livello C

› € 965,98;

› Livello CS

› € 1.026,34;

› Livello D

› € 1.207,45 più indennità pari a euro 178,55

› Livello DS

› € 1.267,62 più indennità pari a euro 178,55.

 

I minimi mensili per i lavoratori di cui all’articolo 14 comma 2 (conviventi max 30 ore) sono i seguenti:

COLLABORATORI NON CONVIVENTI

› Livello A

 › € 4,83;

› Livello AS

› € 5,69;

› Livello B

› € 6,03;

› Livello BS

› € 6,40;

› Livello C

› € 6,76;

› Livello CS

› € 7,13 (maggiorato di euro 0,60 in presenza di più assistiti non autosufficienti);

› Livello D

› € 8,22

› Livello DS

› € 8,57 (maggiorato di euro 0,60 in presenza di più assistiti non autosufficienti)

 

I valori orari per i collaboratori non conviventi sono sati così adeguati:

 

LAVORATORI CONVIVENTI MAX 30 ORE

 › Livello B

› € 603,73;

› Livello BS

› € 633,93;

› Livello C

› € 700,31;

Per quanto riguarda l’assistenza notturna i nuovi minimi sono i seguenti:

 

 

ASSISTENZA NOTTURNA

› Livello BS

 › € 1.041,42;

› Livello CS

› € 1.180,28;

› Livello DS

› € 1458,03

 

Mentre per la sola presenza notturna, il valore della retribuzione minima mensile è pari a € 697,30

Pare opportuno infine ricordare, che l’indennità dovuta ai livelli CS e DS in presenza di più assistiti non autosufficienti è pari a € 102,88, mentre il valore dell’indennità sostitutiva di vitto e alloggio è pari a € 5,81 (€ 2,03 per ciascun pasto ed € 1,75 per alloggio).

Lo Studio Palmitessa resta a disposizione per ulteriri chiarimenti.

Venezia 25/02/2022